Sondaggio: UNA,NESSUNA,CENTOMILA ?

A voi lettori di Unanessunacentomila la possibilità di esprimere la vostra opinione.

Quale ritenete sia la definizione più adatta alla figura del Fashion blogger?

Una, nessuna o centomila ?

Unanessunacentomila rappresenta in modo emblematico la figura del fashion blogger, o meglio, le molteplici identità che vengono narrate nel suo diario virtuale.

Attraverso i numerosi e diversi outfit, raccontano tante sfaccettature della loro personalità, quasi come metamorfosi: una nessuna che ambisce a diventare una mostrandosi come centomila.

Il significato di UNC allude anche al comportamento sociale insito nella figura del follower e in tutti coloro che seguono le orme dei fashion bloggers.

In questi si riconosce la spasmodica ricerca di distinzione, l’affermazione dell’individualità, ma al contempo il bisogno e la necessità di sentirsi appartenenti ad un gruppo, ad una cerchia sociale, cadendo nell’omologazione e di conseguenza perdendo la propria personalità.

Il sogno di essere una, il bisogno di essere tra le centomila, finendo per fare della propria identità e personalità nessuna.

Omologazione e tifoserie: i follower dei fashion blog

Nel precedente post vi ho parlato dei fashion blog approfondendo quella che è la figura principale di questi spazi.

Con l’articolo di oggi conosceremo un’altra componente importante di questo fenomeno, forse la più essenziale, perché ad essa si deve il successo e la propagazione dei contenuti.

Sto parlando dei follower, ovvero degli utenti che seguono costantemente il sistema dei fashion blog.

Al pubblico in rete deve essere attribuito il merito di diffondere e condividere, attraverso tutti i canali a disposizione, tutto ciò che viene postato; la struttura a rete e la natura partecipativa e interattiva  del web consentono ai fashion blogger di essere sempre in prima linea grazie al lavoro spontaneo svolto dai loro follower.

Il mondo patinato che viene immortalato nei fashion blog  ha inevitabilmente catturato l’attenzione di tantissimi naviganti, nella maggioranza giovani ragazze.

Affascinate dagli outfit originali e creativi, dal loro life-style, dai viaggi, dalle fashion-week e dalla fama acquisita, le follower di questi spazi web sono numerosissime.

Tra i giovani è nata una vera e propria moda: seguire le fashion blogger.

Continua a leggere

I blog incontrano la moda: arriva il FASHION BLOG

Prima di poter iniziare con il percorrere i passi storici del fashion blogging, occorre dare una definizione di blog.

Che cos’è un BLOG?

Il termine blog deriva dalla contrazione dei termini web log, ovvero diario in rete. 

La loro natura rispecchia pienamente la loro denominazione, infatti i blog sono spazi web in cui i blogger esprimono liberamente i propri interessi, le propri opinioni e creazioni.

La loro nascita risale al 18 luglio 1997, data in cui lo statunitense Dave Winer comunica l’invenzione del software che ne consente la pubblicazione in rete.

Il weblog consente a tutti di pubblicare senza avere necessariamente i requisiti per farlo, non è necessaria nessuna competenza tecnica se non quella di avere qualcosa da dire.

In rete sono state create piattaforme gratuite per la creazione dei weblog e il creatore-autore da subito può iniziare a pubblicare le proprie opinioni su argomenti di vario tipo.

Il modo in cui i contenuti vengono pubblicati rappresenta in genere una linea comune a tutti i blog: una serie di post visualizzati in ordine cronologico (dal più recente al più remoto) archiviati in mesi o sezioni tematiche.

Il weblog ha inoltre connesso milioni di persone, grazia alla sua struttura interattiva e ricca di collegamenti tra un blog e l’altro.

Per tali motivi questo strumento a bassi costi di gestione si è rivelato di successo e la sua diffusione è stata grandiosa ed epidemica.

..Ma veniamo al cuore del discorso, cosa sono i FASHION BLOG?

Continua a leggere